top of page
  • Immagine del redattoreDott. Valerio Lenzoni

IL TRATTAMENTO DEGLI ATTACCHI DI PANICO

Aggiornamento: 21 ott 2023


Gli attacchi di panico sono episodi improvvisi di intensa paura o disagio che raggiungono il picco entro pochi minuti. Possono verificarsi come parte del disturbo di panico o essere associati ad altri disturbi d'ansia e condizioni mediche. Il trattamento efficace degli attacchi di panico è cruciale per migliorare la qualità della vita delle persone colpite. In questo articolo, esamineremo le opzioni di trattamento basate sull'evidenza scientifica per gli attacchi di panico.

Terapia cognitivo-comportamentale (CBT)

La terapia cognitivo-comportamentale è un approccio terapeutico che si concentra sulla modifica dei pensieri e dei comportamenti disfunzionali legati all'ansia e al panico. La CBT (cognitive behavioral therapy) è un trattamento ampiamente studiato e supportato dall'evidenza per gli attacchi di panico e il disturbo di panico. La CBT può includere:

  • Psicoeducazione sull'ansia e il panico: Aiuta le persone a comprendere la natura degli attacchi di panico e il loro meccanismo fisiologico.

  • Ristrutturazione cognitiva: Insegna le persone a identificare e modificare i pensieri disfunzionali e catastrofici legati agli attacchi di panico.

  • Addestramento alle abilità di coping: Fornisce strumenti per gestire efficacemente l'ansia e il panico, come tecniche di rilassamento e respirazione diaframmatica.

  • Esposizione enterocettiva: trattamento specifico per gli attacchi di panico che si concentra sull'esposizione graduale ai sintomi fisici del panico in un ambiente sicuro e controllato. L'obiettivo è di ridurre la paura e la sensibilizzazione ai sintomi corporei e di insegnare alle persone a gestire meglio le sensazioni di panico.

  • Esposizione graduale: Espone le persone alle situazioni temute o ai sintomi del panico in modo controllato e graduale per ridurre la paura e l'ansia.


Terapia farmacologica

I farmaci possono essere utilizzati come trattamento per gli attacchi di panico, spesso in combinazione con la terapia cognitivo-comportamentale. Alcuni dei farmaci più comunemente utilizzati sono:

  • Antidepressivi: Gli antidepressivi, in particolare gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e gli inibitori della ricaptazione della serotonina-noradrenalina (SNRI), possono essere efficaci nel ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi di panico.

  • Benzodiazepine: Questi farmaci agiscono rapidamente per ridurre l'ansia e il panico, ma il loro uso a lungo termine può portare a dipendenza e tolleranza. Le benzodiazepine sono solitamente prescritte per un breve periodo o come "terapia di salvataggio" in situazioni di emergenza.

  • Betabloccanti: I betabloccanti possono essere utilizzati per controllare i sintomi fisici degli attacchi di panico, come tachicardia e tremori.


Terapia di accettazione e impegno (ACT)

La terapia di accettazione e impegno è un approccio basato sulla consapevolezza che si concentra sull'accettazione dei pensieri e delle sensazioni indesiderate, inclusi gli attacchi di panico, senza giudizio o resistenza. L'ACT insegna alle persone a sviluppare una relazione più flessibile e non reattiva con i loro sintomi di ansia e panico, permettendo loro di perseguire valori e obiettivi personali nonostante la presenza di disagio interiore. Le tecniche utilizzate nell'ACT possono includere:

  • Mindfulness: La pratica della consapevolezza aiuta le persone a osservare i propri pensieri, emozioni e sensazioni fisiche senza giudizio o reazione.

  • Distacco cognitivo: Insegna alle persone a vedere i pensieri come eventi mentali transitori, piuttosto che come verità assolute o minacce.

  • Impegno verso i valori: Le persone identificano i loro valori fondamentali e lavorano per perseguire obiettivi coerenti con questi valori, anche in presenza di ansia e panico.


Conclusioni

Il trattamento degli attacchi di panico deve essere personalizzato per le esigenze e le preferenze individuali. Un approccio combinato che utilizza terapia cognitivo-comportamentale, farmacoterapia e altre terapie basate sull'evidenza, come l'esposizione enterocettiva e l'ACT, può offrire il miglior risultato per molte persone. Consultare un professionista della salute mentale per una valutazione e un trattamento appropriato è fondamentale per affrontare efficacemente gli attacchi di panico e migliorare la qualità della vita.



10 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page