top of page
  • Immagine del redattoreDott. Valerio Lenzoni

L'ASSERTIVITÀ

Aggiornamento: 7 mag


L'assertività è la capacità di esprimere in modo chiaro, diretto ed efficace i propri pensieri, sentimenti e desideri, senza violare i diritti degli altri.

In altre parole, l'assertività rappresenta la capacità di difendere i propri interessi e di affermare se stessi in modo rispettoso e costruttivo, senza arrecare danno agli altri.


Essere assertivi significa essere in grado di esprimere le proprie opinioni e i propri bisogni in modo chiaro e diretto. Ci sono diversi benefici derivanti dallo sviluppo dell'assertività. In primo luogo, l'assertività aiuta a migliorare l'autostima e la fiducia in se stessi, poiché permette di affermarsi e di difendere i propri interessi in modo efficace. Inoltre, l'assertività può aiutare a prevenire e risolvere i conflitti, a migliorare le relazioni interpersonali e a ridurre lo stress.


L'assertività è una competenza che può essere appresa e sviluppata, ed è molto importante per mantenere relazioni sane e soddisfacenti sia nella vita personale sia in quella professionale. Per diventare assertivi, è importante sviluppare alcune competenze specifiche: in primis è necessario imparare a riconoscere i propri pensieri, sentimenti e bisogni, cercando poi di esprimerli in modo chiaro e diretto. Questo significa essere consapevoli delle proprie emozioni e di ciò che le provoca, nonché di ciò che si desidera o si vuole comunicare agli altri. In seguito è fondamentale distinguere lo stile assertivo da quello passivo e aggressivo, conoscere i diritti assertivi e infine padroneggiare le tecniche comunicative.


Per comportamento assertivo o affermativo si intende quindi un comportamento sociale che implica un’onesta espressione dei propri sentimenti, bisogni, preferenze, opinioni, critiche, etc., in modo socialmente adeguato e senza imbarazzo o sentimenti di colpa. La persona assertiva agisce per ottenere ciò che desidera e ritiene opportuno per sé, pur rispettando i diritti (e non necessariamente i desideri) degli altri. Ha poca ansia o imbarazzo nei rapporti con le altre persone, e conserva una buona opinione di sé, anche quando non riesce a raggiungere il proprio obiettivo (non mette in discussione il proprio valore, anche se ha un episodio di “fallimento” o di insuccesso).


L'individuo assertivo agisce per ottenere ciò che desidera e ritiene giusto per sé, pur rispettando i diritti degli altri, anche se non condividono i loro desideri. L'assertivo è aperto alla negoziazione e al compromesso, senza tuttavia compromettere la propria dignità e l'autonomia personale. L'obiettivo dell'assertivo non è quello di prevalere sugli altri, ma di affrontare e risolvere eventuali problemi che potrebbero impedire il raggiungimento dei propri obiettivi. L'assertivo è sincero, diretto e spontaneo, senza svalutare o dominare gli altri. Inoltre, egli non si nasconde dietro ad una maschera, ma sa mostrarsi per quello che è e coltiva la libertà di esprimere se stesso, rispettando allo stesso tempo la libertà degli altri.




2 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti

LA RUMINAZIONE

IL RIMUGINIO

Comentarios


bottom of page